Il Gruppo Ormeggiatori e Barcaioli del Porto di Livorno è costituito da 41 Soci organizzati in Cooperativa ed è associato all’A.N.G.O.P.I.(Associazione Nazionale Gruppi Ormeggiatori e Barcaioli dei Porti Italiani, con Sede a Roma, la quale a sua volta è membro dell’Associazione Europea E.B.A. (European Boatmen Association con Sede ad Anversa) e dell’Associazione Mondiale I.B.L.A.(International Boatsmen’s Linesmen Association con Sede a Roma).Gli Ormeggiatori svolgono un “servizio d’interesse generale atto a garantire nei Porti la sicurezza della navigazione e dell’approdo …" Articolo 14.1 bis della Legge 84/94 e successive modifiche, offrendo la loro opera 24 ore su 24 per 365 giorni. La richiesta delle operazioni di ormeggio (per servizio di ormeggio s’intendono le operazioni di ormeggio, disormeggio, movimento e assistenza in genere, delle navi in ambito portuale e nella rada … Articolo1, comma 2, del regolamento per servizi di ormeggio e battellaggio delle navi nel Porto e nella rada di Livorno, approvato con Ordinanza n° 6/2011 in data 25 gennaio 2011) è obbligatoria per tutte le navi mercantili con stazza lorda pari o superiore a 500 T. Per le navi di piccolo tonnellaggio la richiesta della prestazione è facoltativa anche se, per motivi di sicurezza, la locale Capitaneria di Porto può prescrivere alle navi non obbligate, l’impiego degli Ormeggiatori. Tutte le unità esenti dall’obbligo del servizio, comprese quella da diporto, qualora richiedano l’assistenza all’ormeggio debbono avvalersi del personale appartenente al “Gruppo Ormeggiatori del Porto” Articolo 21 dello stesso regolamento.


Con Decreto n° 78/2006 in data 29 aprile 2006, La Capitaneria di Porto di Livorno, a far data dal 1 maggio 2006, dichiara sciolto il “Gruppo Battellieri e Portabagagli del Porto di Livorno” e affida il servizio al “Gruppo Ormeggiatori del Porto di Livorno",che pertanto assume la denominazione di “Gruppo Ormeggiatori e Barcaioli del Porto di Livorno”Articolo 1.Per Battellaggio s’intende il trasporto di persone e/o provviste di bordo da terra alla nave e viceversa, è inteso come una prestazione tecnico nautica e strumento ausiliario alla navigazione.

 

Gli Ormeggiatori Barcaioli del Porto di Livorno, svolgono inoltre un’attività coordinata dalla Autorità Marittima, di appoggio e supporto alle imbarcazioni che durante la navigazione per cause tecniche,non siano nelle condizioni di proseguire con i propi mezzi e raggiungere l’ormeggio in Porto.Tale attività denominata “ACI del Mare” (aderiscono 90 Porti Italiani) nasce da un accordo tra l’Associazione Nazionale  A.N.G.O.P.I ed il Comando Generale delle Capitanerie di Porto ed è disciplinata dai dispacci:

 n° 82/44512       del 16 luglio 2004

 n° 82/03225       del 20 gennaio 2005 

 n° 02/02/60404  del 28 giugno 2006

I Soci Ormeggiatori Barcaioli del Porto di Livorno hanno acquisito Titoli Professionali richiesti dal Contratto Nazionale di Lavoro e Titoli di Idoneità per la conduzione dei Mezzi Nautici da lavoro.